17.02.2013

MARCEL: DA SUPERSTAR A CAMPIONE DEL MONDO

Schladming. Oro nella gara a squadre, argento nello slalom gigante, campione del mondo nello slalom: la superstar dello sci Marcel Hirscher ha trasformato anche la missione finora più difficile della sua carriera in un entusiasmante capitolo della storia dello sci. I Mondiali di sci 2013 di Schladming si sono conclusi con il titolo di campione del mondo di slalom come la saga di Hirscher. "Mi è stato detto che vincere l'oro in un Mondiale in casa è un'impresa che riesce solo ai grandi atleti", questo il primo commento di Marcel in merito alla vittoria. Niente di più vero. "Si elegge un nuovo campione del mondo di slalom ogni due anni. Ma mai prima d'ora ne è stato eletto uno che abbia vinto l'oro con sci da lui stesso sviluppati", afferma Marcel raggiante.

A Schladming si sono scritte grandi storie su Hirscher. Un'impressionante vittoria nella gara notturna nel 2012, seguita da pettegolezzi secondo i quali avrebbe saltato una porta. Poche settimane dopo, il trionfo in Coppa del Mondo a coronamento di una straordinaria stagione. E ora i Mondiali in casa, la missione finora più difficile della sua carriera: "Puoi metterti in testa quello che vuoi: lo avverti nelle aspettative accumulate nel corso dei mesi, lo avverti anche fisicamente", afferma Marcel. Fin dal suo arrivo nella seconda settimana dei Mondiali, la superstar dello sci ha dovuto agire da "salvatore della patria austriaca dello sci", dato che non era stata vinta alcuna medaglia nelle gare di velocità. E così è stato. "La medaglia d'oro nella gara a squadre è stata un enorme sollievo, anche per me", dichiara.

INSONNE NONOSTANTE L'ORO A SQUADRE
Ciononostante, prima dell'inizio dei Mondiali di slalom gigante, era tormentato dall'insonnia: una vertebra fuori posto, dolori, costantemente in cura per essere in grado di iniziare la gara. E Marcel Hirscher ha dimostrato di nuovo le sue qualità nelle situazioni difficili, conquistando l'argento! La sua prima medaglia individuale. Raggiungendo così il suo personale obiettivo per il Mondiale in casa: vincere due prestigiose medaglie.

LA GARA DELLE GARE
Marcel: "Il Mondiale di slalom è la resa dei conti, è sempre stato fuori di dubbio. In questa competizione ero il vero favorito. Il culmine, la gara delle gare. La battaglia più difficile era alla fine. Stadio gremito, milioni di telespettatori a casa. Non devi pensarci! Devi solo pensare a sciare, che è tutto un gioco." E così ha fatto. Ha sciato. E ha vinto. Per l'ennesima volta nella sua incredibile carriera, che in 101 gare di Coppa del Mondo l'ha visto salire sul podio 40 volte, 18 delle quali da vincitore. Ora la superstar dello sci è anche campione del mondo di slalom.

ORO PER L'ICON SERIE FIRMATA DA MARCEL
"Al momento sono ancora frastornato da tutte queste emozioni. Ci vorrà del tempo prima di riacquisire lucidità. Una cosa però è davvero fantastica: si elegge un nuovo campione del mondo di slalom ogni due anni. E mai prima d'ora ne è stato eletto uno che abbia vinto l'oro con sci da lui stesso sviluppati". Ora Marcel Hirscher e Atomic, con l'ISPO Award, non hanno solo vinto il più importante premio della storia Redster ICON, ma addirittura anche la più importante medaglia di questi Mondiali di sci…