• ATOMIC Marlies Schild
  • ATOMIC Marlies Schild
  • ATOMIC Marlies Schild
  • ATOMIC Marlies Schild
Race 12.02.2012

GLI SCI GIUSTI PER OGNI NEVE - LA SCHILD VINCE A SOLDEU

Vittoria numero 33 per Marlies Schild in slalom, la sesta della stagione per la regina di ATOMIC, che continua la sua serie positiva in occasione del debutto della Coppa del Mondo ad Andorra. La collega di ATOMIC Kathrin Zettel si è aggiudicata il terzo posto, che rappresenta il suo secondo podio in questa stagione. La vincitrice di Kranjska Gora, Michaela Kirchgasser, è arrivata nona, mentre la mascotte di ATOMIC, la sedicenne Mikaela Shiffrin, si è piazzata al decimo posto.

Marlies Schild, con il celebre sorriso sul volto, è giunta alla vittoria sulla neve asciutta di Andorra, facendo registrare il miglior tempo nella seconda manche, dopo il quinto della prima. "Ho saputo gestire molto meglio le condizioni della neve e avere i materiali giusti è stato fondamentale". Ancora una volta gli ATOMIC RACE 158 CL hanno dimostrato di essere gli sci giusti per tutte le situazioni. Rudi Berger, tecnico di ATOMIC ha commentato: "Abbiamo dovuto lavorare con molta attenzione sulle lamine, per non affilarle troppo. Per aumentare la velocità occorre infatti che la gara sia condotta con una certa sensibilità. Marlies ci dà sempre un ottimo riscontro sugli sci che ci consente, lavorando insieme, di trovare i materiali giusti per lei e per il suo straordinario stile di gara".

Dopo la vittoria numero 33 in slalom (su un totale di 35 vittorie in Coppa del Mondo), a Marlies Schild basta una sola vittoria per raggiungere Vreni Schneider, che guida la classifica di tutti i tempi con 34 vittorie negli slalom di Coppa del Mondo. Marlies Schild ha ormai quasi raggiunto anche il suo fidanzato, lo sciatore Benjamin Raich, che a oggi vanta 35 vittorie di Coppa del Mondo per ATOMIC.

Janka quinto nella prova generale dei Giochi Olimpici

A Sochi, in Russia, il campione olimpico di slalom gigante Carlo Janka si è piazzato quinto sulla lunga pista (3.495 mt) sulla quale si svolgeranno le libere dei prossimi Giochi Olimpici. Malgrado i problemi alla schiena, è la seconda volta che si piazza tra i primi 5, dopo il 4° posto registrato a Wengen. Il suo collega di ATOMIC, Joachim Puchner, è finito sesto nella prova generale che si è svolta in previsione delle Olimpiadi che si terranno tra due anni.