• ATOMIC
  • ATOMIC
  • ATOMIC
Race 24.10.2011

DI NUOVO IN PISTA

La storia di Sölden. Tutti gli esordi sono facili: tre stelle ATOMIC nella top 6. La nuova generazione di D2 Race ATOMIC ha aiutato Philipp Schörghofer a raggiungere il podio (al terzo posto). Carlo Janka (al quarto posto) e Marcel Hirscher (al sesto posto) hanno messo in mostra passione e prestazioni in occasione del loro rientro.

L’analisi di Christoph Silbergasser, il serviceman di Schörghofer, è stata: “Questo terzo posto dimostra quanta strada abbia già fatto Schörgi con l’organizzazione del materiale“. Philipp Shörghofer ha ritenuto l’innovazione della serie D2 per lo slalom gigante una tappa essenziale: “La prestazione dei 2D è incredibile, soprattutto in tali condizioni.“

“ICEMAN“ JANKA ELOGIA L'INGEGNOSO PASSO AVANTI NELLO SVILUPPO

Il segreto del successo dei D2 Race? “Il Doubledeck combina le migliori caratteristiche del tipo di costruzione a sandwich con il tipo cap“, spiega il direttore ATOMIC Race Rudi Huber. Questa è una delle ragioni, ma non l’unica, per cui la superstar ATOMIC è dichiaratamente e da sempre un appassionato dei D2. Janka, che si è classificato quarto nella prima gara dopo la stagione che lo ha visto subire l'intervento al cuore, ha detto: "È incredibile come il materiale diventi sempre più veloce in ogni fase di sviluppo". Il ritorno di Janka non è stato l’unico evento sensazionale durante questo weekend di partenza!

I SUPER RIENTRI DI HIRSCHER, RAICH E ZETTEL

“Sono molto sollevato e mi sono divertito tanto a sciare. Non voglio parlare dell’errore che ho fatto nella prima gara. Il sesto posto è molto di più di quello che mi aspettassi per la prima competizione”, Marcel Hirscher, che ha usato un paio di scarponi speciali nella seconda gara, era veramente felice. Hirscher può essere molto contento del suo ritorno, così come Benni Raich (che si è classificato diciannovesimo), rientrato dopo il brutto infortunio al ginocchio: “Penso che oggi sia stata una grandiosa passerella. Ho ancora bisogno di un po’ di tempo, ma gareggiare oggi è stato estremamente importante”. Anche Kathrin Zettel ha messo in mostra una prestazione promettente a Sölden: “Dopo i miei problemi di salute, questo settimo posto a Sölden è stato quasi una vittoria per me. Sto diventando sempre più forte gara dopo gara.”