• ATOMIC Max Franz Groeden
  • ATOMIC Max Franz Groeden
  • ATOMIC Andreas Romar Groeden
  • ATOMIC Joachim Puchner Groeden
Race 18.12.2011

ATOMIC YOUNG GUNS GRANDI RISULTATI IN VAL GARDENA

Nuova generazione. La nuova generazione degli Atomic d2 race ha letteralmente fatto decollare gli agguerriti sciatori più giovani lungo la Saslong della Val Gardena. Nella gara valida per la Coppa del Mondo, Max Franz (22 anni) e Andreas Romas (22) hanno conseguito i loro migliori risultati di carriera, piazzandosi rispettivamente quinto e settimo. Joachim Puchner (24) e Mario Scheiber (28), al suo ritorno sugli sci, hanno portato a casa due eccellenti risultati, finendo ottavo e nono nella classifica finale. La discesa è stata cancellata a causa del forte vento".

"Questi giovani ci daranno grandi soddisfazioni in futuro", ha commentato Rudi Huber, direttore dell'ATOMIC Racing, entusiasta per le prestazioni degli astri nascenti del team (gli ATOMIC Young Guns). Finn Andreas Romar è caduto durante il secondo allenamento per la discesa lungo la leggendaria Saslong. "Mio padre aveva già deciso di prenotarmi il volo di rientro, ma io gli ho detto che sarei restato", ha ammesso con una smorfia Romar, dall'alto del suo metro e novantadue di altezza. E la caduta non ha frenato neppure il suo collega dell'ATOMIC, Max Franz. "Nel 2007 ho subito la frattura del femore, nel 2009 a Beaver Creek è stata la volta del crociato, ma ora sono a posto. Un passo dopo l'altro, arriverò sul gradino più alto del podio". Basta dare un'occhiata ai risultati per capire che il ragazzo fa sul serio. In tutte e cinque le gare di questa stagione Max Franz ha portato a casa punti per la Coppa del Mondo, migliorando ogni volta il proprio piazzamento.

IL RITORNO AL SUCCESSO DI MARIO SCHEIBER

Nonostante l'ottavo posto, Joachim Puchner non è stato del tutto soddisfatto. "I materiali erano perfetti Tom Bürgler si occupa anche degli sci di Max. Da parte mia in alcuni passaggi non ho sciato come avrei dovuto. Farò meglio domani in discesa!". Non è stato così, in realtà, a causa del forte vento che ha imposto dapprima la sospensione e poi la cancellazione della discesa dopo che 21 concorrenti avevano già preso il via. Mario Scheiber, all'atteso rientro nell'ATOMIC, si è comportato bene nelle gare di Val Gardena. Il nono posto conquistato nella sua 100° gara è stato il 36° risultato in cui si è piazzato tra i primi dieci. Bentornato, Mario!